Nigeria: liberate 21 ragazze di Chibok rapite da Boko Haram

1' di lettura 13/10/2016 - Sono state liberate ventuno delle oltre duecento studentesse rapite nel 2014 da Boko Haram a Chibok, in Nigeria.

La notizia, riportata dalla Bbc, è stata confermata dal portavoce del presidente nigeriano Muhammadu Buhari. La liberazione delle giovani è il frutto di negoziati tra il governo e il gruppo jihadista affiliato allo Stato Islamico. Le liceali sono state scambiate con la liberazione dal carcere di quattro miliziani di Boko Haram. Il governo nigeriano ha detto che le trattative con il gruppo terrorista islamista sono state portate avanti con la mediazione del governo svizzero e della Croce Rossa Internazionale.

Lo scambio è avvenuto in un villaggio al confine con il Camerun, sotto la supervisione della Croce Rossa. Le ragazze, molte delle quali assieme ai bambini avuti durante la cattività, sono poi state trasportate nella città di Maiduguri, sotto la protezione dell'esercito. Lo scorso maggio una delle ragazze, ora 19enne, era riuscita a fuggire ed era stata ritrovata da un gruppo di vigilanti civili.






Questo è un articolo pubblicato il 13-10-2016 alle 17:31 sul giornale del 14 ottobre 2016 - 13133 letture

In questo articolo si parla di cronaca, liberazione, nigeria, marco vitaloni, boko haram, articolo, studentesse rapite

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aChw