Rimini: si gettano dal secondo piano per un incendio, sette feriti

Vigili del fuoco notte 1' di lettura 20/10/2016 - Sette persone sono state ricoverate in ospedale dopo essersi gettate dal secondo piano di una palazzina in cui si era sprigionato un incendio.

Le fiamme si sono sviluppate al primo piano, nell’appartamento sottostante a quello in cui viveva la famiglia, genitori, quattro figli e uno zio. Sono tutti ricoverati in ospedale: la madre, 31enne, e il figlio di 7 anni in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita. ll marito quarantenne, due bimbe di 8 e 4 anni e un neonato di appena 3 mesi sono stati giudicati di media gravità, il fratello 30enne dell'uomo ha riportato lesioni lievi.

I vicini, nel tentativo di aiutarli, hanno sistemato a terra alcuni materassi e dei teli per attutire la caduta. Sul luogo i vigili del fuoco e i carabinieri. Si sospetta che l’origine dell’incendio sia dolosa. La porta dell’appartamento da cui sono partite le fiamme, in cui viveva una giovane rumena, era stata forzata. Si ipotizza la vendetta di un cliente deluso.






Questo è un articolo pubblicato il 20-10-2016 alle 16:51 sul giornale del 21 ottobre 2016 - 6995 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aCxN





logoEV