Bollettino sul terremoto della Regione: 583 persone già migrate verso la costa, migliaia gli sfollati. Report anche sulla sanità

5' di lettura 28/10/2016 - Attualmente sono 4-5 mila gli sfollati a causa dell’ultimo sisma che ha colpito le Marche che necessitano di assistenza e alloggio alternativo.

In accordo con il Dipartimento nazionale della Protezione civile, le Regioni e i Comuni è stato avviato un percorso per il trasferimento delle persone che non posso rientrare nelle loro case, negli alberghi sulla costa. Per il trasferimento sono molteplici gli aspetti di cui tenere conto: condizioni di salute, disabilità, fragilità di vario tipo, frequentazione delle scuole. Si cerca comunque di affrontarle nella massima collaborazione delle forze in campo per dare risposte mirate e di qualità.

Le priorità restano infatti la vicinanza fattiva alla popolazione e la tutela dei tessuti sociali delle singole realtà coinvolte nel terremoto.

Giovedì sera dunque sono state trasferite e sistemate in hotel sulla costa marchigiana (a Porto Sant’Elpidio, Civitanova e San Benedetto del Tronto) 583 persone: 18 da Castel Sant’Angelo sul Nera, 30 da Fiordimonte, 122 da Pievebovigliana, 252 da Pieve Torina, 161 da Visso. Oggi si continuerà nelle attività di trasferimento sempre in collaborazione con il Dipartimento nazionale e su segnalazione dei Sindaci.

Proseguono intanto i controlli con i Vigili del fuoco e i tecnici per verificare lo stato degli immobili danneggiati. E’ in via di costituzione su iniziativa dell’Anci un gruppo operativo tecnico di supporto alle attività di verifica creato grazie alla collaborazione dei Comuni marchigiani fuori dall’area del sisma. Sostegno anche dalle Ferrovie dello Stato che alle 18.30 faranno arrivare alla stazione di Fabriano sul binario 1 – direzione Foligno cinque vetture-letto in grado di ospitare 250 persone che verranno gestite poi dalla Protezione Civile. I Carabinieri, con sei caserme inagibili, attraverso il personale del Genio stanno effettuando i sopralluoghi per allocare nel corso della mattinata la Centrale operativa provvisoria e cercare altre aree idonee all’installazione di moduli. In collaborazione con le altre forze dell’ordine in campo proseguono inoltre le attività di ordine pubblico e antisciacallaggio. La Forestale fin da subito si è occupata della ricognizione nelle frazioni più isolate dove sono presenti allevamenti e piccole aziende agricole di montagna. Effettuato un primo screening sulle condizioni delle stalle.

L’Anpas ha allestito una cucina mobile e una tensiostruttura per i pasti a Pieve Torina.

REPORT SANITA’ (tutti i dati sono in continua evoluzione)

FERITI: 1 ferito codice giallo di Visso ricoverato a Camerino (frattura di femore); il P.S. di Camerino è attivo e superata la fase di maggior afflusso ha ricoverato 3 traumi cranici minori in osservazione.

STRUTTURE SANITARIE E SOCIO SANITARIE LESIONATE al momento attuale risultano:
CINGOLI (MC) – OSPEDALE DI COMUNITA’ ASUR AV 2: Evacuati 17 degenti trasportati su Ospedali AV 2 ASUR di Jesi.
SAN GINESIO (MC) – RSA: 16 anziani ospiti trasferiti in altra ala della struttura.
MUCCIA (MC) RESIDENZA PROTETTA – 18 pazienti trasferiti temporaneamente su alloggiamenti prefabbricati area cantiere stradale “Quadrilatero”.
MATELICA (MC) OSPEDALE DI COMUNITA’ ASUR AV 3: giudicato inagibile nelle prime ore del sisma è stato poi verificato dai tecnici e giudicato di nuovo agibile in modo parziale e utilizzabile con un discreto numero di posti letto. Questo consentirà la risoluzione di problematiche legate ai pazienti delle rsa non agibili.
USSITA (MC) CASA DI RIPOSO – STRUTTURA DA EVACUARE: 22 anziani ospiti allettati; trasferiti 8 su Casa di Riposo Montecosaro (MC); 14 RSA Recanati.
PIEVE TORINA (MC) RP – struttura da evacuare; 40 PAZIENTI evacuati : 3 presso Ospedale di S. Severino e i restanti in struttura pubblica comunale provvisoria per la notte.
PIORACO (MC) CASA DI RIPOSO – 30 anziani ospiti trasferiti presso palazzetto dello sport comunale da ricollocare.
TOLENTINO (MC) OSPEDALE – lungodegenza – 30 pazienti trasferiti: 2 a Recanati, 9 a Macerata; 1 a San Severino e 9 a Clinica Marchetti ; 1 casa riposo Tolentino, 8 a domicilio. Inagibile intero corpo A sede di PPI, Radiologia, Direzione Medica di Presidio e altri ambulatori.
VISSO (MC) HOTEL CRISTALLO – 25 ospiti anziani alloggiati dopo il sisma del 24.8.16, sono stati trasferiti in altre strutture.
PIEVEBOVIGLIANA (MC): 24 anziani disabili del luogo residenti in case lesionate sono stati trasportati nel palazzetto dello sport comunale in attesa di ricollocazione in strutture più idonee.
SANT'ANGELO IN VADO (PU) RSA: dichiarata inagibile parzialmente 7 ospiti in fase di trasferimento presso analoghe strutture sanitarie di Macerata Feltria (PU).
OSPEDALE URBINO (PU): riferite lesioni alla camera mortuaria e Direzione Medica di Presidio.

Farmacie (Camper) richieste al Dicomac per i Comuni: Ussita, Camerino (una farmacia attiva), Visso, Muccia, Pievetorina e Pievebovigliana. Primo camper previsto arrivo per venerdì nel Comune di Visso. Considerato il momento di riposizionamento dei cittadini dei vari Comuni al momento si fa richiesta di 3 camper che si ritiene possano coprire le prime esigenze certe gestendo i camper in modo flessibile tra i vari Comuni.

Medico di Medicina Generale (MMG)
Camerino: 2 MMG prestano servizio presso i propri ambulatori; 1 MMG appoggiato su ambulatorio provvisorio della locale CRI; 2 di questi medici presteranno orario di servizio presso impianti sportivi universitari località “le Calvie” dove sono temporaneamente alloggiate circa 1000 persone.
Pieve Torina: 1 MMG ha attivato ambulatorio presso i locali della Curia dove presterà servizio anche la Guardia Medica e PLS
Pievebovigliana: 1 MMG che ha prestato servizio in modalità ambulatoriale (sede ambulatorio inagibile non sedi limitrofe utilizzabili in attesa container)
Pian di Visso, Visso, Ussita e Castel Santangelo sul Nera: 1 MMG ha oggi prestato servizio in forma provvisoria presso locali sede CRI, in attesa di arredamento del container già posizionato in sede a pian del Visso

Psicologi: 2 squadre attivate volontariato di P.C. regionale: 1 su Camerino; 1 su Visso Ussita, etc; attivata valutazione bisogno da psicologi ASUR.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2016 alle 15:21 sul giornale del 29 ottobre 2016 - 867 letture

In questo articolo si parla di cronaca, regione marche, terremoto, matelica, san severino marche, camerino





logoEV