Islanda: elezioni, vincono i conservatori, deludono i Pirati

1' di lettura 30/10/2016 - Si prospettano difficoltà per la governabilità dell'Islanda dopo le elezioni che hanno visto la vittoria dei conservatori.

I conservatori del Partito dell'Indipendenza hanno infatti ottenuto la maggioranza relativa con il 29%, (21 dei 63 seggi del Parlamento). Il partito Sinistra – Movimento Verde ha ottenuto 10 seggi, con il 15,9% dei voti , così come il Partito dei Pirati (a favore della democrazia diretta, la riforma del diritto d'autore, e la libertà di informazione), che prima del voto era dato per favorito, il 14,5%.

Dieci seggi per “Rigenerazione”, un partito conservatore ed europeista che è nato a maggio da una scissione all’interno del Partito dell’Indipendenza e che ha ottenuto sette seggi e il dieci per cento dei voti. Proprio questi ultimi potrebbero essere decisivi in una eventuale coalizione di governo.






Questo è un articolo pubblicato il 30-10-2016 alle 21:56 sul giornale del 31 ottobre 2016 - 31483 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aCWm





logoEV