SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Sanità: vaccini gratis e novità per la fecondazione, i nuovi Livelli essenziali di Assistenza

2' di lettura
21983

Vaccino

Nuovi vaccini gratuiti e senza pagamento del ticket, la fecondazione eterologa gratuita, screening alla nascita, esenzione dal ticket per chi soffre di endometriosi, ma anche trattamenti per la celiachia e per ulteriori malattie rare.

Queste alcune delle novità previste dai nuovi Lea (Livelli essenziali di assistenza), le prestazioni e i servizi che il Servizio sanitario nazionale è tenuto a fornire a tutti i cittadini, gratuitamente in tutte le Regioni. A firmare il via libera il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Erano ben 15 anni che le prestazioni sanitarie offerte dalle Regioni ai propri assistiti non venivano rinnovate. Stanziati 800 milioni di euro. La ministra della Salute Lorenzin ha parlato di “passaggio storico per la sanità italiana".

Per le vaccinazioni sono state incluse tra i LEA vaccinazioni già previste dal Calendario nazionale 2012-2014 (contro pneumococco e meningococco C nei nuovi nati; HPV nelle undicenni), e sono state introdotte tra i LEA nuove vaccinazioni, previste dal nuovo Piano Nazionale della Prevenzione Vaccinale 2017-2019: meningococco B, rotavirus e varicella nei nuovi nati; HPV nei maschi undicenni; meningococco tetravalente ACWY135 e richiamo anti-polio con IPV negli adolescenti; pneumococco e Zoster nei sessantacinquenni le vaccinazioni per i soggetti a rischio di tutte le età, come indicato nel PNPV e in altre normative nazionali sull'argomento. Essendo considerate "prevenzione sanitaria di massa" saranno dunque completamente gratuiti.

Previsto un consistente ampliamento dell'elenco delle malattie rare (erogate in regime di esenzione), realizzato mediante l'inserimento di più di 110 nuove entità tra singole malattie rare e gruppi di malattie. Alcune tra le nuove malattie rare: sarcoidosi; la sclerosi sistemica progressiva; la miastenia grave; sindromi da neoplasie endocrine multiple; iperinsulinismi congeniti; malattie perossisomiali; sindromi da deficit congenito di creatina; piastrinopatie autoimmuni primarie croniche; miosite eosinofila idiopatica.

Spostate tra le malattie croniche alcune patologie in precedenza considerate malattie rare, quali: celiachia, sindrome di Down, sindrome Klinefelter, connettiviti indifferenziate.



Vaccino

Questo è un articolo pubblicato il 14-01-2017 alle 14:18 sul giornale del 16 gennaio 2017 - 21983 letture