Trump: ministra si oppone all'ordine esecutivo sull'immigrazione, rimossa

Donald Trump 1' di lettura 31/01/2017 - Continuano a far discutere le decisioni del presidente americano Donald Trump.

Dopo le proteste sollevate dalla decisione di vietare l'ingresso negli Stati Uniti ai cittadini di sette Paesi a maggioranza musulmana e di imporre severi limiti all'accesso dei rifugiati, ora la decisione di licenziare Sally Yates, il ministro della giustizia. La Yates, scelta dal presidente Obama, infatti aveva espresso dubbi sulla legalità dell'Ordine esecutivo del Presidente e si rifiutava di difenderlo in Tribunale.

La decisione motivata dal fatto che la Yates avrebbe "tradito" il dipartimento di giustizia. Da qui la decisione di sostituirla con Dana Boente, il procuratore del distretto orientale Virginia che sara' in carica fino a che Jeff Sessions, nominato da Trump ministro della giustizia, non sarà confermato dal Senato. La Boente al contrario difenderà l’ordine esecutivo.






Questo è un articolo pubblicato il 31-01-2017 alle 14:26 sul giornale del 01 febbraio 2017 - 11496 letture

In questo articolo si parla di redazione, Sara Santini, Donald Trump

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aFX4





logoEV