Germania: blitz antiterrorismo, arrestato tunisino legato all'attacco al museo del Bardo

polizia tedesca 1' di lettura 01/02/2017 - Un tunisino di 36 anni, ricercato per l'attentato al museo del Bardo di Tunisi del marzo 2015, è stato arrestato dalla polizia tedesca durante una vasta operazione antiterrorismo.

Il blitz, scattato all'alba di mercoledì a Francoforte e in altre città del Land dell'Assia (Germania centrale), ha portato all'arresto di 16 persone, tra cui alcuni minorenni, tutti sospettati di far parte di una cellula terroristica legato allo Stato Islamico.

Al centro dell'operazione il 36enne tunisino, accusato di aver creato il gruppo con lo scopo di reclutare nuovi miliziani per l'Isis e compiere attentati in Germania. Secondo la Procura di Francoforte non c'era un pericolo concreto, il progetto dell'uomo era ancora nelle sue fasi iniziali. Il 36enne è ricercato in Tunisia per il suo presunto coinvolgimento nella progettazione ed esecuzione dell'attentato al museo del Bardo di Tunisi del 18 marzo 2015, in cui morirono 21 persone tra cui quattro turisti italiani.

Altre tre persone sono state arrestate a Berlino in una separata operazione antiterrorismo. I tre sono sospettati di legami con l'Isis e secondo gli inquirenti erano pronti a partire per andare a combattere in Siria e Iraq. Il blitz della polizia ha coinvolto la moschea di Moabit frequentata da Anis Amri, il tunisino responsabile dell'attentato al mercatino di Natale di Berlino del 19 dicembre scorso.






Questo è un articolo pubblicato il 01-02-2017 alle 18:37 sul giornale del 02 febbraio 2017 - 22220 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresti, germania, tunisia, marco vitaloni, articolo, stato islamico, terrorismo islamico, museo del bardo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aF2V