Russia: sospetto avvelenamento per un oppositore di Putin, è in coma

1' di lettura 03/02/2017 - É in ospedale in coma probabilmente a causa di un avvelenamento con “metalli pesanti”, Vladimir Kara-Murza, giornalista e oppositore di Putin.

Il 35enne giovedì è stato ricoverato in un ospedale di Mosca. Attualmente era il responsabile delle attività della fondazione Open Russia, dell'ex magnate e oppositore di Putin, Mikhail Khodorkovski ed è legato a un altro leader dell'opposizione, Boris Nemtsov, assassinato a colpi di pistola nel 2015 nei pressi del Cremlino.

Nel maggio del 2015 aveva sofferto di una crisi renale molto grave e le analisi avevano scoperto tracce di metalli pesanti.






Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2017 alle 15:02 sul giornale del 04 febbraio 2017 - 21060 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aF6J





logoEV