Ucraina: nuovi scontri nel Donbass

Ucraina 1' di lettura 03/02/2017 - Negli ultimi giorni si sono fatti più intensi gli scontri in Ucraina Orientale tra i ribelli separatisti filorussi e l'esercito ucraino: dal 29 gennaio ad oggi sono rimaste uccise almeno una ventina di persone tra militari e civili.

La guerra in Ucraina, iniziata quasi tre anni fa, non si è mai fermata, nonostante la tregua entrata in vigore nel febbraio 2015. Le violenze sono diminuite notevolmente, ma combattimenti e scontri hanno continuato a verificarsi. Nel solo mese di dicembre sono rimasti uccisi una trentina di soldati di entrambi gli schieramenti.

Nuovi combattimenti, i più intensi dall'inizio della tregua, sono iniziati domenica 29 gennaio nella zona di Donetsk, la più importante città ucraina in mano ai separatisti. Gli scontri hanno avuto come epicentro Avdiivka, cittadina di 20mila abitanti a circa 20 chilometri da Donetsk. La città è ora sotto il controllo delle truppe di Kiev.

L'esercito ucraino e i separatisti si sono accusati a vicenda dell'inizio dei combattimenti. In questo caso però sembra che siano state le forze di Kiev ad avviare l'azione militare per riconquistare alcuni territori nella regione di Donetsk.






Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2017 alle 18:06 sul giornale del 04 febbraio 2017 - 25519 letture

In questo articolo si parla di cronaca, guerra, Russia, ucraina, marco vitaloni, articolo, donetsk, combattimenti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aF69