SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Ucraina: ucciso a Kiev ex deputato russo

1' di lettura
579

L'ex parlamentare russo Denis Voronenkov, 45 anni, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco davanti ad un hotel nel centro di Kiev, in Ucraina.

Secondo quanto riferito dalla polizia ucraina, Voronenkov è stato raggiunto da tre colpi di pistola alla testa e al collo. Il killer, colpito e ferito dalla guardia del corpo del politico, è morto in seguito in ospedale. Anche la guardia del corpo è rimasta ferita nella sparatoria.

Voronenkov, ex deputato del Partito comunista, era fuggito in Ucraina nell'ottobre 2016, rinunciando anche alla cittadinanza russa, in seguito al coinvolgimento in un'indagine per frode e appropriazione indebita. A dicembre aveva ottenuto la cittadinanza ucraina e si era stabilito a Kiev assieme alla moglie, la cantante lirica Maria Maksakova, anche lei parlamentare ma del partito di governo Russia Unita.

Critico di Putin, Voronenkov affermava di essere perseguitato dai servizi segreti russi, ed aveva testimoniato nel processo contro l'ex presidente ucraino Viktor Janukovich, deposto in seguito alle proteste del febbraio 2014 e fuggito in Russia.

Il presidente ucraino Petro Poroshenko ha subito accusato la Russia dell'omicidio, affermando che si è trattato di un atto di "terrorismo di stato". Accusa definita "assurda" dal portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.



Questo è un articolo pubblicato il 23-03-2017 alle 16:55 sul giornale del 24 marzo 2017 - 579 letture