SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Russia: mille arrestati per le manifestazioni, Navalny condannato a 15 giorni

1' di lettura
587

alexei navalny

L’Ue ha chiesto il rilascio dei manifestanti “pacifici” arrestati domenica in Russia nel corso di manifestazioni contro la corruzione.

I cortei, organizzati in diverse città, erano ispirati dal leader dell’opposizione, il blogger Alexey Navalny. Anche gli Usa "condannano fermamente gli arresti", e "chiedono al governo russo di rimettere subito tutti in libertà", secondo quanto affermato dal portavoce del Consiglio di Stato.

Oltre mille le persone fermate, tra cui lo stesso Navalny che lunedì mattina si è presentato davanti al Tribunale di Mosca. Per lui una condanna a 15 giorni di carcere per resistenza a pubblico ufficiale, e al pagamento di una sanzione di poco più di 300 euro (20mila rubli), per l'organizzazione di una iniziativa pubblica non autorizzata. "Ciao a tutti da Tver. Verrà il giorno in cui saremo noi a giudicare loro", così ha scritto su Twitter. Gran parte degli altri manifestanti sono stati invece rilasciati.



alexei navalny

Questo è un articolo pubblicato il 27-03-2017 alle 21:47 sul giornale del 28 marzo 2017 - 587 letture