SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Trento: ex carabiniere uccide i due figli piccoli e si suicida

1' di lettura
1371

polizia

Tragedia familiare a Trento, dove un uomo di 45 anni, Gabriele Sorrentino, ha ucciso due dei suoi tre figli e si è poi suicidato gettandosi in un burrone.

I corpi senza vita dei due bambini di 3 e 4 anni sono stati ritrovati dalla madre Sara, veterinaria 35enne, attorno alle 12 in un appartamento all'ultimo piano di un edificio residenziale di via della Costituzione. La terza figlia della coppia, una ragazzina di 13 anni, si trovava fuori città in gita scolastica.

Poche ore dopo il cadavere dell'uomo è stato ritrovato dalla polizia ai piedi di una scarpata appena fuori città, in località Sardagna. La sua auto è stata ritrovata nel parcheggio di un hotel in disuso proprio sopra il burrone. Secondo gli inquirenti sarebbe stato Sorrentino, consulente finanziario ed ex carabiniere, ad uccidere i due piccoli a colpi di martello, prima di gettarsi nel vuoto dalla balconata dell'hotel in montagna. Alla base del gesto dell'uomo potrebbero esserci stati problemi economici.



polizia

Questo è un articolo pubblicato il 27-03-2017 alle 20:15 sul giornale del 28 marzo 2017 - 1371 letture