Russia: attentato a San Pietroburgo, kamikaze un 22enne kirghiso

1' di lettura 04/04/2017 - Sarebbe il 22enne russo, ma di origini kirghise, Akbarzhon Jalilov, il kamikaze responsabile della strage nella metropolitana di San Pietroburgo, avvenuta lunedì poco prima delle 15 (delle 14 ora italiana).

Il giovane avrebbe nascosto l’ordigno all’interno del proprio zaino. Il Dna del giovane è stato rinvenuto sulla borsa in cui era contenuto l'ordigno trovato nella stazione di Ploshchad Vosstania, ma non esploso.

Intanto il Ministrero della Salute ha confermato la morte di 14 persone, mentre sarebbero 49 i feriti, di cui 14 in gravi condizioni. Ancora nessuna rivendicazione ufficiale dell’attentato. Tre i giorni di lutto, fino al 6 aprile.






Questo è un articolo pubblicato il 04-04-2017 alle 12:26 sul giornale del 05 aprile 2017 - 805 letture

In questo articolo si parla di redazione, attentato, San Pietroburgo, Sara Santini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aIaK





logoEV