SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Compravendita di senatori, prescrizione per Berlusconi

1' di lettura
861

Berlusconi De Gregorio

La seconda sezione della Corte di Appello di Napoli ha dichiarato la prescrizione del reato di corruzione nei confronti di Silvio Berlusconi e Valter Lavitola, al termine del processo di secondo grado per la presunta compravendita di senatori che portò alla caduta del governo Prodi nel 2008.

L'ex presidente del consiglio e l'ex direttore de L'Avanti erano stati condannati in primo grado a tre anni di reclusione. Il procuratore generale aveva chiesto che fosse confermata la responsabilità di entrambi e, contestualmente, la prescrizione dei reati, compiuti tra il 2006 e il 2008.

Al centro del processo i 3 milioni di euro versati da Berlusconi, tramite Lavitola, all'allora senatore dell'Italia dei Valori Sergio De Gregorio per lasciare la maggioranza che sosteneva il governo Prodi e che si reggeva al Senato con pochi voti di scarto. De Gregorio lasciò l'Italia dei Valori nel settembre 2006 aderendo a Forza Italia. Il governo Prodi cadde nel 2008 anche grazia al suo voto contrario sulla fiducia. L'ex senatore ha confessato ed ha patteggiato la condanna a 20 mesi nel 2013.



Berlusconi De Gregorio

Questo è un articolo pubblicato il 21-04-2017 alle 14:04 sul giornale del 22 aprile 2017 - 861 letture