Milano: saracinesca di un bar incendiata per una bufala

1' di lettura 25/05/2017 - Ignoti hanno dato fuoco alla saracinesca di un bar a Pioltello, comune di 37mila abitanti alla porte di Milano, probabilmente a causa della notizia falsa, diffusa nei giorni scorsi, che in quel locale si sarebbe festeggiato l'attacco terroristico di Manchester.

La vicenda inizia all'indomani dell'attentato alla Manchester Arena, quando un residente del quartiere racconta di aver sentito dei festeggiamenti al Marrakech bar, locale gestito e frequentato da marocchini, subito dopo la strage.

La voce viene riportata dall'inviato del programma televisivo "Mattino Cinque" di Canale 5, in un servizio andato in onda mercoledì. Nel servizio il cronista parla di alcune testimonianze di residenti che sarebbero stati a loro volta informati da altre persone di esultanze e strani movimenti davanti al bar, senza fornire ulteriori conferme.

Dopo poche ore i carabinieri di Pioltello sentono i titolari del bar e l'autore del racconto, ricostruendo quanto accaduto e riscontrando l'assoluta infondatezza della voce. La bufala nel frattempo viene però diffusa sui social network, ripresa anche da alcuni esponenti politici come la consigliera comunale milanese di Forza Italia Silvia Sardone.

Giovedì notte il tentato incendio: qualcuno ha dato fuoco a del liquido infiammabile gettato sulla saracinesca del bar. Fortunatamente il piccolo rogo è stato spento velocemente dai residenti del quartiere, e ha provocato solo danni lievi. Giovedì il sindaco di Pioltello, Ivonne Cosciotti, ha indetto una conferenza stampa sull'accaduto, spiegando come la voce dei festeggiamenti sia del tutto infondata e prendendosela con le tv nazionali che hanno diffuso la voce falsa.






Questo è un articolo pubblicato il 25-05-2017 alle 18:37 sul giornale del 26 maggio 2017 - 817 letture

In questo articolo si parla di attualità, bar, marco vitaloni, atto vandalico, articolo, notizie false, pioltello, strage di manchester

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aJKB





logoEV