Cassano ci ripensa: lascia il Verona e dice addio al calcio

1' di lettura 24/07/2017 - Continua la telenovela di Antonio Cassano che dopo una giornata di conferme e smentite annuncia di voler dare l'addio al calcio giocato.

La scorsa settimana l’attaccante aveva convocato una conferenza stampa in cui annunciare il proprio ritiro salvo poi ripensarci. Lunedì poi sembrava avesse deciso di appendere gli scarpini al chiodo, ma dopo aver deciso la rescissione del contratto con la Hellas Verona per voler stare vicino alla famiglia, sui social aveva scritto: "Non smetto con il calcio, fisicamente sto bene ma mentalmente non ho stimoli per continuare con questa squadra", e l'idea dell'addio sembrava allontanarsi.

Nelle ore successive un nuovo messaggio che non lascia dubbi sulla decisione dell'attaccante barese:"Non lascio solo il Verona, ma il calcio: la priorità sono i miei figli e mia moglie". "Al contrario di quanto apparso sui profili social ufficiali di mia moglie, vorrei precisare quanto segue. Carolina ha sbagliato, dopo averci pensato e riflettuto alla fine ho deciso: Antonio Cassano non giocherà più a calcio. Chiedo scusa alla città di Verona, a tutti i tifosi, al presidente Maurizio Setti, al direttore sportivo Filippo Fusco, all'allenatore Fabio Pecchia, ai miei compagni di squadra e allo staff medico e tecnico", ha scritto FantAntonio, aggiungendo infine che "per un uomo di 35 anni sono le motivazioni a dettare la vita, e in questo momento sento che la mia priorità è rappresentata dal fatto di stare vicino ai miei figli e a mia moglie".






Questo è un articolo pubblicato il 24-07-2017 alle 12:47 sul giornale del 25 luglio 2017 - 741 letture

In questo articolo si parla di vivere senigallia, sport, redazione, Sara Santini, antonio cassano, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aLxi





logoEV