SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Modena, un finanziere deruba due marocchini durante un finto controllo

1' di lettura
4067

guardia di finanza|

Un finanziere, con la complicità di un suo amico pregiudicato, avrebbe rubato il denaro a due stranieri durante un controllo illegittimo

Un agente della Guardia di Finanza è stato denunciato per aver commesso un furto nella notte tra lunedì 21 e martedì 22 gennaio, nella prima periferia modenese. L’uomo, insieme a un suo amico pregiudicato, avrebbe fermato due marocchini con la scusa di far parte delle forze dell’ordine, e li avrebbe costretti a fornirgli i documenti.

“Alt, siamo delle forze dell’ordine, fuori i documenti”, avrebbe dichiarato il finanziere. Solo che durante il controllo, l’agente si sarebbe intascato il denaro contenuto nel portafoglio dei due poveri malcapitati, i quali, dopo aver appurato di essere stati derubati, avrebbero reagito in maniera violenta picchiando gli impostori.

La vicenda si è trasformata in una vera e propria rissa, finita poi in ospedale. Nel raccontare come sarebbero andati i fatti, i due marocchini hanno dichiarato di aver semplicemente risposto a ciò che sembrava un controllo di routine: alla richiesta di esibire i documenti, i nordafricani hanno presentato i passaporti e dopo averli ricevuti indietro, hanno notato che i loro portafogli erano vuoti, reagendo violentemente alla truffa.

I carabinieri hanno subito smascherato l’agente delle Fiamme Gialle, scoprendo che l’uomo non era in servizio quella notte, e che nelle sue tasche si trovavano effettivamente le banconote dei due nordafricani. Il finanziere e l’amico complice sono stati quindi denunciati per furto in concorso, anche se sul caso si stanno effettuando ancora gli accertamenti per ricostruire la vicenda con esattezza.



guardia di finanza|

Questo è un articolo pubblicato il 24-01-2019 alle 09:14 sul giornale del 25 gennaio 2019 - 4067 letture