SEI IN > VIVERE ITALIA > POLITICA
articolo

La nuova Lega a congresso diventa nazionale. Salvini: "A battesimo il movimento che rilancia il Paese"

1' di lettura
286

Approvato il nuovo statuto all'unanimità. Standing ovation all'arrivo del fondatore Umberto Bossi.

"Oggi è l'inizio di un bellissimo percorso, è il battesimo di un movimento che ha l'ambizione di rilanciare l'Italia nel mondo". Con queste parole Matteo Salvini entra nell'hotel Da Vinci, alla periferia di Milano, con un presepe in mano per dare il via al congresso lampo che ha dato vita alla nuova Lega. In un paio d'ore è tutto finito, dopo l'approvazione per alzata di mano e all'unanimità del nuovo statuto che modifica quello federale del movimento fondato da Umberto Bossi nel febbraio 1991, come federazione delle forze politiche autonomiste allora esistenti. La principale novità sarà la possibilità per gli iscritti di avere la "doppia tessera": per i militanti, infatti, sarà abolita l'incompatibilità con l'iscrizione o l'adesione "a qualsiasi altro partito o movimento politico". Finora gli iscritti alla Lega Nord in linea teorica non potevano iscriversi alla nuova Lega. Bossi manterrà la carica di "Presidente Federale a vita" e nell'articolo 1 sarà mantenuta la parola "Padania". Nessun cambio è previsto per il simbolo.



Questo è un articolo pubblicato il 21-12-2019 alle 22:37 sul giornale del 22 dicembre 2019 - 286 letture