SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Nubifragio a Palermo, il prefetto conferma: nessuna vittima nel sottopasso

2' di lettura
239

Nessuna persona è morta a causa della bomba d'acqua che si è abbattuta su Palermo mercoledì pomeriggio

È ufficiale: non ci sono vittime nel sottopasso di viale Regione Siciliana allagato dal violento nubifragio di mercoledì. Lo ha confermato all'Adnkronos il Prefetto Giuseppe Forlani.

I vigili del fuoco hanno continuato a lavorare per tutta la notte nel sottopasso della circonvallazione. In mattinata sono state completate le operazioni di dragaggio e svuotamento, che hanno escluso la presenza di corpi. Nessuna vittima quindi, come era stato ipotizzato in un primo momento sulla base delle dichiarazioni di un testimone.

Intanto, nel corso dell'incontro in prefettura, il sindaco Leoluca Orlando ha chiesto lo stato calamità naturale per accelerare le procedure ed i rimborsi. La richiesta è stata anticipata ai ministri per l'Ambiente, Sergio Costa, e per il Mezzogiorno, Giuseppe Provenzano. Orlando ha inoltro disposto che venga attivato un indirizzo e-mail per raccogliere tutte le segnalazioni di danni ad immobili ed autoveicoli per la costituzione di un dossier a supporto della richiesta dello stato di calamità e per una più precisa quantificazione dei danni.

"La situazione che abbiamo vissuto - ha dichiarato il sindaco - è la prova del fallimento del Commissariamento del 2015 che, come allora denunciammo, era solo una mossa politico-affaristica frutto dello 'stato di calamità istituzionale' degli anni del Governo Crocetta. Se il Governo nazionale e quello regionale vogliono segnare davvero il cambiamento, dimostrino che le strutture Commissariali da loro gestite sono in grado di recuperare i quasi cinque anni perduti su tutti i fronti e lo facciano coinvolgendo, a Palermo come in decine di altri comuni siciliani, i sindaci che subiscono la vergogna di un Commissariamento continuo e ampiamente improduttivo.

Mentre a Genova, la struttura Commissariale che coinvolge il Sindaco e la città ha prodotto i risultati a tutti noti per la ricostruzione del Ponte Morandi, in Sicilia i Sindaci sono del tutto esautorati dal proprio ruolo amministrativo e gestionale, pur dovendo rispondere politicamente di quanto avviene in città, proprio in settori di fondamentale importanza per la prevenzione di catastrofi naturali" .

Invia i tuoi comunicati stampa a sicilia@vivere.news o all'indirizzo mail relativo a ciascuna città:

agrigento@vivere.news

caltanissetta@vivere.news

catania@vivere.news

enna@vivere.news

messina@vivere.news

palermo@vivere.news

ragusa@vivere.news

siracusa@vivere.news

trapani@vivere.news



Questo è un articolo pubblicato il 17-07-2020 alle 17:13 sul giornale del 18 luglio 2020 - 239 letture