SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Presentato a Roma il vaccino italiano anti-covid19: ne basterà una sola dose

1' di lettura
470

Ad illustrare le peculiarità del vaccino anti-Covid italiano, e cosa cambia rispetto a quelli Pfizer e Moderna, durante la presentazione dei risultati di Fase 1 della sperimentazione del ReiThera Grad-Cov2, è stato Giuseppe Ippolito, direttore dell'Inmi (Istituto Nazionale Malattie Infettive).

"Abbiamo iniziato la sperimentazione del vaccino il 24 agosto e a 21 giorni non è stato osservato nessun evento avverso. Ci sono stati effetti indesiderati nel sito di iniezione - ha sottolineato Giuseppe Ippolito -, ma assolutamente rientrati senza la necessità di intervento medico e minori rispetto ai vaccini di Pfizer e Moderna. Il vaccino produce anticorpi neutralizzanti rilevabili nel 92% delle persone vaccinate e usato in emergenza basta una sola dose. Comparando i dati di questo studio con quello degli altri due vaccini anti-Covid, - ha assicurato il direttore scientifico - noi siamo esattamente in linea, e la capacità di prevenire la malattia, almeno quella grave, è sostanzialmente sovrapponibile a Pfizer e Moderna".

Antonella Folgori, presidente ReiThera, intervenendo alla presentazione di Roma all'Istituto Lazzaro Spallanzani, ha ribadito che: "Il vaccino induce anticorpi e dai dati preliminari protegge dall'infezione ed è ben tollerato. Questi studi ci hanno consegnato la sperimentazione clinica e serviranno a consolidare i dati della sicurezza. Puntiamo a sviluppare 100 milioni di dosi di vaccino per anno.Il vaccino è stabile ad una temperatura tra 2 e 8 gradi".



Questo è un articolo pubblicato il 05-01-2021 alle 12:58 sul giornale del 07 gennaio 2021 - 470 letture