Roma: 32enne moldavo arrestato dai carabinieri, trasportava un quintale di hashish

1' di lettura 31/01/2021 - Il suo atteggiamento particolarmente nervoso, in un primo momento attribuito alla palese violazione della normativa anti-Covid, ha insospettito i Carabinieri che hanno deciso di approfondire il controllo.

L’auto condotta dal cittadino straniero è risultata come “appesantita” e più bassa nell’assetto ed effettivamente, l’intuizione investigativa dei Carabinieri della Stazione di Vicovaro, non è risultata sbagliata. All’interno di un doppio fondo, ricavato nel sotto scocca, erano celati ben 100 kg di hashish che, se immessi sul mercato, avrebbero fruttato circa 600 mila euro.

I militari hanno ammanettato il 32enne che è stato condotto in carcere e posto a disposizione della magistratura. L’ingente quantitativo di droga, invece, è stato sequestrato per la successiva distruzione, sottraendolo così al mercato illegale.






Questo è un articolo pubblicato il 31-01-2021 alle 01:30 sul giornale del 02 febbraio 2021 - 1414 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi