Omicidio di Caccamo, l'autopsia non chiarisce la causa della morte

1' di lettura 03/02/2021 - L'autopsia eseguita dal medico legale sul corpo di Roberta Siragusa, la 17enne uccisa nella notte tra il 23 ed il 24 gennaio a Caccamo, non ha chiarito come la giovane sia stata uccisa.

Saranno necessari ulteriori accertamenti per stabilire la causa della morte. L'esame, eseguito al Policlinico di Messina, sembra però aver escluso che la ragazza sia stata strangolata. Manfredi Rubino, il consulente nominato dagli avvocati che assistono la famiglia di Roberta Siragusa, ha spiegato che dall'esame autoptico sono emerse una vistosa ferita alla testa e gravi ustioni a livello del tronco, del viso e degli arti superiori e una parte degli arti inferiori.

Stabilire la causa della morte sarà fondamentale nell'inchiesta sull'omicidio che vede come unico indagato il fidanzato della vittima, Pietro Morreale. Resta anche da chiarire dove Roberta Siragusa sia stata uccisa: se nel dirupo di Monte San Calogero dove è stata ritrovata cadavere domenica 24 gennaio oppure nei pressi del campo sportivo, dove sono stati recuperati alcuni oggetti dati alle fiamme, tra cui le chiavi della ragazza.

___________________________________________
È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, cliccando nei link della tabella sotto e iscrivendosi GRATUITAMENTE.
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook e Twitter, per trovarli basta cliccare nei link della tabella sotto.

Città Telegram Social
Agrigento @vivereagrigento FB
Caltanissetta @viverecaltanissetta FB - Twitter
Catania @viverecatania FB - Twitter
Enna @vivereenna FB - Twitter
Messina @viveremessina FB - Twitter
Palermo @viverepalermo FB - Twitter
Ragusa @vivereragusa FB - Twitter
Siracusa @viveresiracusa FB - Twitter
Trapani @viveretrapani FB





Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2021 alle 12:32 sul giornale del 04 febbraio 2021 - 191 letture

In questo articolo si parla di cronaca, omicidio, marco vitaloni, articolo, caccamo, roberta siragusa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bMnE