Pandemia: i forti disagi degli adolescenti. Ne parla il mondo editoriale

3' di lettura 04/02/2021 - Crisi d'ansia, crisi di panico, angoscia, fobie, depressione, aggressività, autolesionismo e gesti estremi. Con una lunga pandemia in corso, sono aumentati sensibilmente i disagi psicologici nel mondo giovanile.

La situazione è diventata allarmante, con il coronavirus si sono amplificate tutte le naturali fragilità di una delicata fascia d'età. Per gran parte del tempo sottratti al rapporto con coetanei e adulti (e alla regolare frequentazione della scuola), molti ragazzi manifestano tutta una serie di complicazioni e problemi dopo un così lungo isolamento. Una situazione spinosa e complessa, come denunciano psichiatri e psicologi nelle sempre più numerose pubblicazioni dedicate proprio alla questione. Vediamo tra questi libri, quelli in cui genitori e ragazzi possono attingere un piccolo aiuto per tentare di comprendere ed affrontare meglio le preoccupazioni.

Lo psichiatra e psicoterapeuta FURIO RAVERA in 'ANIME ADOLESCENTI' (Ed.Salani), ci aiuta a comprendere quali sono i comportamenti che devono far scattare l'allarme nei genitori e quali sono i rischi a cui vanno incontro oggi i giovani. Una guida che fornisce risposte dirette su temi come la tossicodipendenza, l'alcolismo, il bullismo, il cyberbullismo, i disturbi della personalità, i disturbi alimentari e l'autolesionismo. Un libro che si distingue per la sua praticità con indicazioni basate sui dati scientifici, oltre che sulla lunga professionalità di Ravera.

Un testo approfondito per capire 'L'ANSIA NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI. RICONOSCERLA E AFFRONTARLA' (Il Mulino) è quella di STEFANO VICARI, dirigente dell'Unità operativa complessa di Neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, che in questo tempo di pandemia ha già fatto scattare diversi campanelli d'allarme.

Può venire in soccorso ad alleviare le preoccupazioni di genitori e gli imbarazzi dei ragazzi, anche 'NELLA STANZA DEI SOGNI' (Enrico Damiani Editore) di PIETRO ROBERTO GOISIS, psichiatra e psicoanalista, che si occupa in modo particolare degli adolescenti, grazie a loro - dice "è cambiata la psicoanalisi". In dialoghi profondi e reali tra un analista e i suoi pazienti, Goisis ci porta dietro le quinte delle sedute facendoci sentire le voci dei ragazzi a cui è dedicata una parte del libro. "I ragazzi e le ragazze sentono in maniera viva la presenza e l'autenticità di chi sta al loro fianco. Non c'è scampo per chi li incontra senza amore e reale interesse".

Nella nuova edizione di 'TUTTO TROPPO PRESTO' (De Agostini), ALBERTO PELLAI, psicoterapeuta dell'età evolutiva, oltre ad occuparsi di sexting, pornografia, adescamento online e sessualizzazione precoce, affronta anche i problemi che nascono dall'abuso dei videogiochi, ormai diffusissimo tra i più giovani che si rintanano in realtà virtuali.

Un manuale pratico invece, aiuta a capire qual è l'età giusta per dare ai ragazzi il cellulare e a cosa bisogna stare davvero attenti. Parliamo di : 'VOGLIO IL CELLULARE! (Mondadori) di Giuseppe Lavenia, psicologo e psicoterapeuta, presidente dell'Associazione Di.Te (Dipendenze tecnologiche, Gap e Cyberbullismo) che si focalizza sulle esigenze in continua evoluzione dei ragazzi e sugli strumenti per esplorare le loro capacità personali.

Oltre a saggi e manuali anche la narrativa approfondisce i disagi dell'adolescenza: 'CITTÀ D'ARGENTO' (RIZZOLI) di MARCO ERBA, insegnante di lettere, dove troviamo una quattordicenne campionessa di nuoto bullizzata perchè per metà bosniaca. A Sarajevo dovrà confrontarsi con la storia della sua famiglia e il passato del padre, sfuggito alla strage di Srebrenica.

C'è anche il libro del film 'SUL PIU' BELLO' (Fabbri) di ELEONORA GAGGERO dove troviamo Marta, 19 anni, orfana da quando aveva tre anni, che vive a Torino, ha la fibrosi cistica, si considera un brutto anatroccolo ma decide di lanciarsi in un'impresa impossibile: vivere l'amore con un ragazzo bellissimo, Arturo.

In 'UN COMPORTAMENTO ESTREMAMENTE ILLOGICO' (Mondadori) di JOHN COREY WHALEY, che vive tra la Louisiana e Los Angeles, ci confrontiamo con Lisa Praytor che non desidera altro che scappare dal proprio mondo e si iscrive alla facoltà di psicologia della Woodlawn University, e Solomon Reed che, invece, dal proprio mondo non riesce ad uscire e da tre anni ha attacchi di panico che gli impediscono di andare anche solo nel giardino di casa.






Questo è un articolo pubblicato il 04-02-2021 alle 10:31 sul giornale del 05 febbraio 2021 - 644 letture

In questo articolo si parla di cultura, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bMvw