Il M5S ha detto "sì": il 59,3% degli attivisti ha scelto di appoggiare Draghi

1' di lettura 11/02/2021 - Non è una percentuale "bulgara" ma è comunque una vittoria chiarissima quella del Sì al Governo Draghi nel referendum dei Cinque Stelle.

Ha prevalso la linea delle figure maggiormente carismatiche e il Movimento 5 Stelle entrerà, dunque, a far parte della maggioranza che si è andata via via delineando in questi ultimi giorni e che sosterrà il nuovo Governo guidato dall'economista ed ex presidente della Bce Mario Draghi. Alla votazione sulla piattaforma Rousseau hanno partecipato 74.537 votanti e si è conclusa con una vittoria del al nuovo Esecutivo: la percentuale è stata del 59,3% (44.077 voti), contro il 40,7% del No (30.360 voti).

Con il sì degli attivisti pentastellati, cade anche l’ultimo ostacolo alla formazione del nuovo Esecutivo. Venerdì 12 febbraio, il premier incaricato dovrebbe salire al Quirinale con la lista dei ministri, mentre il giuramento potrebbe arrivare già domenica 14 febbraio, o al massimo, nella giornata di lunedì 15 febbraio.






Questo è un articolo pubblicato il 11-02-2021 alle 19:40 sul giornale del 12 febbraio 2021 - 169 letture

In questo articolo si parla di politica, roma, redazione, lazio, articolo, Antonello Staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bNEL





qrcode