SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
lancio di agenzia

Covid. Sos contagi, solo 1,5 milioni di italiani in vacanza all'estero. E 1 su 3 resterà nella propria regione

2' di lettura
346

valigie viaggio
(DIRE) Roma, 17 lug. - Scendono sotto 1,5 milioni gli italiani che durante l'estate hanno deciso di trascorrere una vacanza all'estero dove in molti Paesi si registra una ripresa dei contagi con disagi e difficoltà per il rientro dei vacanze. E' quanto emerge dall'analisi della Coldiretti su dati Istat dai quali si evidenzia che la stragrande maggioranza degli italiani all'estero resterà in Europa.

A preoccupare - sottolinea la Coldiretti - è comunque la ripresa dei contagi che sta interessando le piu' gettonate mete turistiche con nuove limitazioni e vincoli agli spostamenti. Spagna, Olanda nei Paesi Bassi, a Cipro e a Malta sono colorate di rosso e rosso scuro sulla mappa del Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie (Ecdc) sull'incidenza del Covid ma i contagi - precisa la Coldiretti - sono aumentati anche nel sud della Francia, passato al giallo insieme a Irlanda, Belgio e alcune zone di Svezia, Finlandia e Danimarca.

Criticità per i turisti italiani - precisa la Coldiretti - sono segnalate anche in Grecia e l' Ecdc prevede un forte rimbalzo del numero di casi di Covid-19 nelle prossime settimane, con quasi cinque volte piu' casi giornalieri entro il primo agosto a causa della variante Delta e dell'allentamento delle restrizioni. Una situazione di difficoltà sotto osservazione delle autorità in Italia dove - sottolinea la Coldiretti - è già in vigore la quarantena per gli arrivi dall'Inghilterra e si sta valutando se si renderà necessario prevederla anche per chi arriva da Spagna e Portogallo o da Paesi a rischio.

Lo stesso ministero degli Esteri - riferisce la Coldiretti - ha emesso un avvertimento sui rischi di una vacanza all'estero ricordando a tutti coloro che intendano recarsi all'estero, indipendentemente dalla destinazione e dalle motivazioni del viaggio di considerare che qualsiasi spostamento, in questo periodo, puo' comportare un rischio di carattere sanitario" e che nel caso in cui si risultasse essere positivi al test per il coronavirus o contatti di una persona positiva vanno seguite le norme disposte dalle autorita' locali. Il risultato è che gli italiani hanno deciso per la quasi totalità di rimanere nei confini nazionali ma c'è addirittura un italiano su tre (33,3%) che - sottolinea la Coldiretti - ha scelto di fare una vacanza a chilometri zero restando all'interno della propria regione.

Scegliere di rimanere all'interno dei confini nazionali non è solo una scelta prudente ma - conclude la Coldiretti - anche un importante contributo al sostegno dell'economia e dell'occupazione nazionale in un settore, come quello turistico duramente, colpito dalla pandemia Covid. (Enu/ Dire)



valigie viaggio

Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 17-07-2021 alle 13:38 sul giornale del 19 luglio 2021 - 346 letture