Inchiesta sulla Juve, Elkann “Fiducia nella magistratura”

1' di lettura 30/11/2021 - TORINO (ITALPRESS) – “Sulle indagini in corso, Juventus collabora e confida di poter far luce. Per quanto ci riguarda come Exor, sono fiducioso nell’operato della magistratura.

La Juventus ha un nuovo cda, un nuovo ad e un nuovo ds così come un nuovo allenatore. Stanno affrontando, loro con il presidente e il vicepresidente, un momento di difficoltà come ne capitano, e sono convinto che il futuro della Juventus sarà importante come la sua storia. E’ una grande società e c’è la volontà che resti tale”. John Elkann, presidente di Exor, durante la conferenza stampa che introduce l’investor day della holding finanziaria che possiede, tra le altre, la maggioranza della società bianconera, si pronuncia sull’inchiesta della Procura di Torino sul caso plusvalenze. “La storia della Juventus è più che centenaria – ha sottolineato – Quello che conta è guardare alla competitività. C’è stato un forte cambio nella società, e si devono conciliare parametri sportivi ed economici. Bisogna inoltre lavorare sulle persone e sulla cultura. Questo fanno le società di successo nel mondo sportivo e non”. Elkann è anche tornato sull’addio di CR7: “Cristiano Ronaldo è stata un’operazione importante per la Juventus. Sappiamo però anche che il contesto che la Juventus e il calcio hanno vissuto negli ultimi anni ha impattato sotto molti aspetti”.

(ITALPRESS).






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 30-11-2021 alle 15:26 sul giornale del 01 dicembre 2021 - 181 letture

In questo articolo si parla di attualità, italpress

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cxjz





logoEV
qrcode