Ibra: "Con il Napoli era fatta; ma poi De Laurentiis cacciò Ancelotti"

1' di lettura 01/12/2021 - "Avevamo perso 3 a 0 con l'Arsenal, e Allegri era tutto contento. È vero che avevamo passato il turno, ma non c'era nulla da ridere, e gliel'ho fatto notare. Mi ha risposto 'tu Ibra pensa a te, che hai fatto cagare. Gli ho ribattuto che aveva fatto cagare lui: per paura si era portato due portieri in panchina... Allegri è bravissimo a gestire lo spogliatoio, ma doveva avere più coraggio: andare al Real Madrid, misurarsi con l'estero. Invece ha fatto la scelta comoda".

Così Zlatan Ibrahimovic nella lunga intervista al Corriere della Sera, nella quale parla della sua carriera e della sua vita, con mille aneddoti anche molto personali. "Maradona è un mito. Vedendo un documentario su di lui avevo deciso di andare al Napoli, per fare come Diego: vincere lo scudetto. Ero stanco dell'America. Pensavo di smettere. Mino mi disse: sei matto, tu devi tornare in Italia. Con il Napoli era fatta; ma poi De Laurentiis cacciò Ancelotti. Allora chiesi a Mino: qual è la squadra messa peggio, che io posso cambiare? Rispose: ieri il Milan ha perso 5 a 0 a Bergamo. Allora è deciso, dissi: andiamo al Milan. È un club che conosco, una città che mi piace".






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 01-12-2021 alle 10:30 sul giornale del 02 dicembre 2021 - 165 letture

In questo articolo si parla di sport, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cxth





logoEV