SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONANCA

L'italo-ucraino Pavel in trincea. Il padre Claudio, "Mio figlio combatte in guerra. Prego per lui"

2' di lettura 1133

Per lui la guerra in Ucraina è una angoscia fine. Per lui che vive in Italia ma ha il figlio che combatte in trincea per la libertà del suo Paese. Claudio Quaglia, senigalliese di origine ma ora residente in Friuli Venezia Giulia dopo anni vissuti tra la Russia e l'Ucraina, sta vivendo un vero e proprio incubo.

Suo figlio Pavel (Paolo), 24 anni, fa parte dell'esercito ucraino e da quado la Russia ha invaso l'Ucraina si trova in prima linea nella guerra per resistere all'offensiva del Cremlino. Pavel è un italo-ucraino. Il papà Claudio infatti ha vissuto per vent'anni in Russi e in Ucraina. Qui ha conosciuto la sua ex compagna, dalla quale ha avuto suo figlio Pavel che oggi vive in Ucraina con la madre e lavora come ingegnere aeronautico nell'esercito di Nikolaev, a una centinaio di chilometri da Odessa. Dallo scoppio della guerra per Claudio avere notizie di suo figlio è sempre più complicato. E' in contatto telefonico costante con la sua ex compagna, con la quale i rapporti sono sempre rimasti ottimi anche dopo la fine della loro relazione, ma Claudio vuole sentire il figlio. Solo così è certo che sia ancora vivo. Dopo alcuni giorni di silenzio, Claudio ha sentito la voce di Pavel lunedì 28 febbraio.

"Il mio eroe è vivo -ha esclamato sui social Claudio, postanto un video di soldati ucraini dove tra le varie voci fuori campo, ha riconosciuto quella del figlio- questa è la sua voce!". "Non è facile per me mettermi in contatto con Paolo -aggiunge in un altro video- sta combattendo nel fronte sud, quello dove ci sono i maggiori bombardamenti e la sua squadra ha subito pesanti perdite. Prego ogni minuto per lui, per poterlo rivedere vivo".

Intanto le immagini che arrivano dai social ucraini mostrano diversi soldati russi catturati, tutti giovanissimi, terrorizzati, nolti dei quali riferiscono di essere stati arruali con l'inganno, spacciando la chiamata alle armi per una esercitazioni milatare. E diverse sono le immagini anche di aerei russi abbattuti in quella che è l'eroica resistenza di tutto il popolo ucraino.

(Nella foto del 2015 Claudio insieme al figlio Pavel)

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook Telegram di Vivere Italia .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereitalia Clicca QUI.


di Giulia Mancinelli
senigallia@vivere.it






qrcode