Ucraina, Meloni “sanzioni sono efficaci ma serve fondo compensazione”

1' di lettura 07/06/2022 - “Io credo che le sanzioni rimangono lo strumento più efficace del quale oggi la comunità internazionale dispone ma, dall’inizio, FdI continua a chiedere che il governo batta i pugni per un fondo di compensazione” che sia “finanziato dall’intero Occidente, non solo dalla Commissione Ue, per compensare le nazioni che hanno i maggiori problemi”.

Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni durante un punto stampa rispondendo alla cronista che le chiedeva se, secondo lei, le sanzioni alla Russia possano penalizzare il comparto del mobile. “In questa crisi – ha argomentato ancora Meloni – anche all’interno dell’alleanza occidentale, ci sarà chi pagherà di più, chi pagherà di meno e chi ci può guadagnare. Come si distribuiscono le responsabilità si devono distribuire anche i costi”. La misura del fondo, quindi, “può aiutare sul fronte energetico”, la questione “più sentita” e rispetto alla quale infatti “noi avevamo chiesto un credito di imposta pari all’aumento della bolletta”. Invece “il governo ha portato avanti misure minimali e molto meno coraggiose, ma avere maggiori risorse sicuramente potrebbe aiutare”. (ITALPRESS). Photo credits xa1





Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 07-06-2022 alle 17:26 sul giornale del 08 giugno 2022 - 174 letture

In questo articolo si parla di attualità, italpress

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c07E





logoEV
qrcode