Lista putiniani su Corriere, Castellina e Vauro: "Un'indecenza, paese militarizzato"

1' di lettura 10/06/2022 - "Rischio grave per nostra democrazia. Italiani contrari all'invio di armi, parlamento favorevole"

(Roma). La lista del Corriere della Sera sui propagandisti italiani filo-Putin? "Una vera indecenza. Non so cosa abbiano fatto realmente i servizi segreti. Si sta parlando di una caccia alle streghe per delle opinioni politiche. Rondolino ci ha definito stupratori, torturatori e assassini. C'è un pericolo serio per la nostra democrazia e una crisi di rappresentatività grave poiché la maggioranza degli italiani è contraria all'invio di armi mentre il 98,5% del parlamento è a favore" lo ha dichiarato Luciana Castellina a margine della manifestazione "Fermiamo la guerra". Secondo Vauro: "Perché devo essere accusato di essere filo-putiniano perché sono contrario all'invio di armi dove di armi ce ne sono già troppe? Siamo entrati in una militarizzazione del paese, chi dissente è un traditore, una spia e un disertore. Siamo sicuri che quello ucraino sia un modello da difendere?". (Fabrizio Rostelli/alanews)








Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 10-06-2022 alle 09:09 sul giornale del 11 giugno 2022 - 234 letture

In questo articolo si parla di attualità, video, Alanews

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/daxe





qrcode