Quarta dose, Gismondo: "Non decolla perché la gente è stanca"

1' di lettura 26/07/2022 - (Adnkronos) - "Le quarte dosi di vaccino anti-Covid non decollano perché la gente è stanca". Questa l'analisi di Maria Rita Gismondo, direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell'ospedale Sacco di Milano, interpellata dall'Adnkronos Salute.

"Da un lato nota che anche moltissimi anziani, in caso di contagio, in questa fase hanno delle forme assolutamente asintomatiche o paucisintomatiche, quindi questa necessità del secondo booster adesso la gente non la sente. E poi le persone vogliono aspettare un vaccino nuovo, per fare in autunno una vaccinazione coerente con il virus circolante". "Con Covid, per ogni variante di Sars-CoV-2 che spunta, prima ancora di conoscerla scatta il panico. Si è cercato di diffonderlo anche con le epatiti a eziologia sconosciuta, e non ci si è riusciti. Si è provato a scatenarlo poi con il vaiolo delle scimmie, che però pare non faccia morire nessuno. E adesso la West Nile. Spero davvero non si voglia strumentalizzare un'infezione che conosciamo ormai da tempo, che si è insediata nel bacino del Mediterraneo da almeno 30 anni e che sì, in pochi casi provoca una patologia seria, un'encefalite, ma che non rappresenta assolutamente una novità né un motivo di allarme". 





Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 26-07-2022 alle 09:28 sul giornale del 19 luglio 2022 - 81 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dhyV





logoEV
qrcode