Ucraina, Zelensky: "Russia ha perso 40mila soldati in guerra"

1' di lettura 27/07/2022 - (Adnkronos) - La Russia ha perso in guerra quasi 40mila soldati da quando ha avviato l'operazione di invasione dell'Ucraina.

A dichiararlo è stato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky: "Per quattro mesi, lo stato russo non ha fornito ai suoi cittadini alcuna informazione sulle perdite del contingente di occupazione. Silenzio totale. Nulla è stato pubblicato o detto in numerose interviste e discorsi a livello politico e militare. Tuttavia, questo numero è già quasi di 40mila, ovvero il numero di persone che l'esercito russo ha perso dal 24 febbraio. E altre decine di migliaia di persone sono state ferite", ha affermato il capo dello stato ucraino. Zelensky ha chiesto inoltre all'Occidente di imporre un nuovo round di sanzioni a Mosca dopo l'annuncio di ulteriori tagli alle forniture di gas russo all'Europa. Il presidente ha sottolineato come sia ora "chiaro a tutti" che la Russia sta tenendo l'Europa in ostaggio e usando il colosso energetico statale Gazprom per rendere questo inverno "il più duro" per i paesi europei. Mosca sta deliberatamente alimentando un aumento dei prezzi del gas, ha detto Zelensky, aggiungendo che era "necessario rispondere al terrore - rispondere con sanzioni".   





Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 27-07-2022 alle 08:44 sul giornale del 28 luglio 2022 - 20 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/difm





qrcode