Morto al Celio il generale Monticone, fu comandante Folgore

1' di lettura 17/08/2022 - (Adnkronos) - A quanto apprende l'Adnkronos, è morto all'ospedale militare del Celio il generale Franco Monticone.

Nato ad Asti nel 1940, Monticone è stato il comandante del IX battaglione d'assalto paracadutisti Col Moschin e della brigata paracadutisti Folgore. Il suo nome è legato al caso giudiziario 'Lady golpe', nato dalle dichiarazioni di Donatella Di Rosa su un presunto colpo di stato a cavallo degli anni Ottanta e Novanta. "Questa sera il Generale C.A. Franco Monticone, circondato dalla moglie Maria Grazia, i figli Erika, Erwin e gli affetti più cari, è andato avanti, tornando alla casa del Padre. A breve comunicheremo data e luogo delle esequie alla grande famiglia dei Paracadutisti e degli Incursori", si legge in un messaggio della famiglia. “Un grande comandante del Col Moschin, l’uomo che lo fatto diventare la realtà che è poi diventato adesso. Un paracadutista vero, uno che sempre aiutato i propri collaboratori, mai chiamati dipendenti. Si sapeva proporre come amico, anche se era un comandante inflessibile, molto esigente”. È il ricordo che il generale Marco Bertolini, già comandante del Coi, fa all’Adnkronos del generale Monticone.  





Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 17-08-2022 alle 23:04 sul giornale del 18 agosto 2022 - 0 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dz3U





logoEV
qrcode