Dugin: "Mia figlia morta per terrorismo dei nazisti di Kiev"

1' di lettura 22/08/2022 - (Adnkronos) - La morte di Darya Dugina è stata causata da "un atto di terrorismo del regime nazista ucraino".

Lo ha dichiarato Alexander Dugin, ideologo ritenuto vicino al presidente russo Vladimir Putin, commentando in una nota il "brutale omicidio" della figlia avvenuto sabato sera "davanti a me". Darya Dugina è morta nell'esplosione della sua auto. L'Fsb, il servizio di sicurezza federale, per l'omicidio ha accusato l'ucraina Natalya Vovk, di 43 anni, che sarebbe in seguito riuscita a fuggire in Estonia. Darya "era una bellissima donna ortodossa, una patriota, una reporter di guerra, un'esperta per la tv centrale e una filosofa", ha affermato Dugin ricordando la figlia. Ora, ha aggiunto riferendosi al conflitto in Ucraina, "abbiamo bisogno solo della vittoria. Mia figlia ha sacrificato la sua vita di giovane donna sul suo altare. Quindi per favore raggiungetela!".






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 22-08-2022 alle 15:38 sul giornale del 23 agosto 2022 - 164 letture

In questo articolo si parla di attualità, adnkronos

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dlRY





logoEV
qrcode