Incidenti stradali, 25 morti nell'ultimo weekend. "Col maltempo circolazione diminuita"

2' di lettura 29/08/2022 - Il terzo fine settimana del mese, quello del 19-21 agosto, ha fatto finalmente segnare un calo delle vittime mortali rispetto a tutti i precedenti weekend estivi. Sono 25 le vittime mortali sulle strade. In quello precedente i decessi erano stati 40. E' quanto rilevato dall'Osservatorio ASAPS.

Di seguito la nota:

"Non si è verificato nessun incidente plurimortale. E’ molto probabile che il cattivo tempo di venerdì 19 e in parte di sabato 20 agosto abbia inciso con un calo notevole della circolazione specie dei motociclisti e ciclisti.
Nelle 72 ore, hanno perso la vita 7 automobilisti, 12 motociclisti, 3 ciclisti e 3 pedoni.
Due sinistri mortali sono avvenuti in autostrada. Molti sulle strade extraurbane principali 16.
La fuoriuscita del veicolo senza il coinvolgimento di terzi è stata la causa di 4 vittime fatali.
Fra le 25 vittime 12 avevano meno di 35 anni. Fra loro anche ragazzino di 15 anni investito a bordo strada a Porcia (PN) da una conducente ubriaca. La vittima più anziana una donna di 89 anni.
Sono state 3 le vittime in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana e Veneto, 2 vittime nel Lazio, Basilicata, Sicilia, 1 vittima mortale in Friuli, Puglia, Campania, Abruzzo.
Per la seconda volta dal mese di maggio scorso i decessi nei fine-settimana sono stati meno di 30".

In allegato PDF il report.


E' ORA DI FARE SUL SERIO. MA I PARTITI IMPEGNATI NELLA CAMPAGNA ELETTORALE NON LI ABBIAMO MAI SENTITI PARLARE DI SICUREZZA STRADALE!
Questo invece quanto sostiene, a tal proposito, il presidente dell'ASAPS, Giordano Biserni:

"Ancora una giovanissima ragazza ammazzata da un ubriaco alla guida a Roseto (TE), dopo il 15enne ucciso a Pordenone domenica scorsa investito da una militare americana. E' ora di intervenire seriamente per bloccare questa scia di sangue innocente sulle strade.
Signori dei partiti politici siete in campagna elettorale, ma non vedete? Non leggete? Eppure non ci pare di avere mai sentito parlare nei vostri programmi e nei vostri interventi di sicurezza stradale! E' ora di svoltare per regolare meglio la vendita degli alcolici e per potenziare i servizi con gli etilometri. Ne serve uno per ogni pattuglia di tutti i corpi di polizia statali e polizie locali, spesso invece si fatica ad averne uno funzionante in ogni comando o ufficio. E serve anche una aggiornata normativa per i "drogometri" altrimenti si diventa corresponsabili di questa situazione che porta la tragedia in tante famiglie. E' ora di fare sul serio. Buonasera patente, libretto e soffio…"

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook Telegram di Vivere Italia .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereitalia Clicca QUI.







Questo è un articolo pubblicato il 26-08-2022 alle 11:58 sul giornale del 27 agosto 2022 - 200 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dmuW