Mihajlovic dopo l'esonero: "Non capisco, difficile non pensare fosse covato da tempo"

1' di lettura 08/09/2022 - La lettera dell'allenatore a città, club e tifosi dopo l'esonero.

Sinisa Mihajlovic ha raccontato la sua versione dei fatti dopo il licenziamento da parte del Bologna, con una lettera pubblicata su La Gazzetta dello Sport e indirizzata a città, tifosi e società. Queste alcune dichiarazioni:

"Non sono un ipocrita, accetto l'esonero ma non lo capisco. In tre anni e mezzo abbiamo raggiunto - nonostante tutto - sempre salvezze tranquille cercando di fare un calcio propositivo e offensivo, lanciando giovani e permettendo al club di guadagnare col mercato in uscita come dimostrano le ultime sessioni. Potevo fare meglio, forse, ma ho dato tutto me stesso e guardo tutti a testa alta senza rimproverarmi nulla. Le mie condizioni fisiche sono buone e in costante miglioramento. Non sto più curandomi, solo controlli salutari e ho seguito tutti gli allenamenti a Casteldebole queste settimane, non sono mai mancato un giorno e nulla mi impedisce di lavorare e di andare in panchina.

La mia avventura qui non è stata solo calcio. È stata un’unione di anime, un camminare insieme dentro un tunnel buio per rivedere la luce. Ho sentito la stima per l’allenatore e quella per l’uomo. Salutare tifosi, giocatori, società, città per dire addio è una cosa normale nel calcio, nulla è eterno ma stavolta il sapore che mi lascia il mio voltarmi indietro un’ultima volta è più triste".

Infine, un grande grazie: "Ai tifosi, alla società (anche se Sinisa specifica "con qualche mia lecita esclusione", per esempio non menziona il responsabile dell'area tecnica Sartori e il ds Di Vaio), al settore medico, al mio staff, ai miei giocatori e all'ospedale Sant'Orsola".

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook Telegram di Vivere Italia .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereitalia Clicca QUI.

di Alessandra Santoro
bologna@vivere.news







Questo è un articolo pubblicato il 08-09-2022 alle 17:07 sul giornale del 09 settembre 2022 - 826 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, alessandra Santoro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/doBW





logoEV