SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONANCA

Trecastelli: ritrovato il corpo di Mattia, il bimbo di 8 anni disperso nell'alluvione

2' di lettura 1124

Servirà purtroppo il test del Dna per avere la conferma ma il corpo rinvenuto nel primo pomeriggio di venerdì 23 settembre sarebbe proprio quello di Mattia Luconi, il piccolo di 8 anni disperso durante l'alluvione del 15 settembre.

A trovare il corpo, in stato di decomposizione, sono stati i Carabinieri i Carabinieri, su segnalazione di un cittadino, che lo aveva notato in un terreno nelle campagne di Trecastelli. Il campo si trova adiacente al fiume Nevola, vicino a via Santissima Trinità. Il corpo era completamente avvolto nel fango ma la maglietta indossata è proprio quella di Mattia.

Il ritrovamento è avvenuto dopo oltre una settimana di ricerche ininterrotte a diversi chilometri di distanza dal punto in cui, la sera del 15 settembre, Mattia è stato strappato alle braccia della mamma Silvia Mereu dalla furia del Nevola esondato. La mamma e il bambino, poco dopo le 8, stavano rientrando a casa, da Barbara verso San Lorenzo in Campo, quando l'onda d'urto di acqua e fango ha travolto l'auto a bordo della quale viaggiavano. La donna è uscita dall'abitacolo con in braccio il figlio per cercare di salvarsi ma la furia del fiume li ha separati. Silvia è stata salvata un'ora e mezzo dopo dai soccorrittori aggrappata ad un albero mentre Mattia era stato portato via dal fiume.

La mammia giovedì, appena dimessa dall'ospedale, era voluta tornare sul luogo della tragedia per ripercorre quei drammatici momenti. Mattia è la 12esima vittima della tragica alluvione del 15 settembre. Si continua ora a cercare l'ultima dispersa, Brunella Chiù, 56 anni, di Barbara. La sua Bmw è stata rinvenuta, ridotta un groviglio di lamiere, lungo il fiume qualche giorno fa.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook Telegram di Vivere Italia .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereitalia Clicca QUI.









logoEV
qrcode