Individuato il pirata della strada che ha trascinato il corpo dell'81enne per 8 chilometri: è un 60enne dell'entroterra

1' di lettura 21/11/2022 - La Polizia Stradale ha individuato l'uomo che alla guida di un suv sabato pomeriggio ha travolto e trascinato la povera 81enne tedesca, residente a Marzocca di Senigallia, per 8 chilometri dilaniandone il corpo. Si tratta di un 60enne residente nell'entroterra jesino.

Gli investigatori sono risaliti in poche ore all'uomo incrociando le testimonianze di due automobilisti, che avrebbero visto il suv travolgere e accanciare il corpo della donna, con i filmati di alcune telecamere presenti nella zona. Immagini durissime anche per gli inquirenti. Nei filmati infatti si vede il suv agganciare la povera donna con la parte anteriore e quindi continuare la sua corsa in direzione nord della statale. Ben 8 chilometri durante i quali è inverosimile pensare che l'automobilista non si sia accorto di nulla. Ora la posizione dell'automobilista è al vaglio della pm Valentina Bavai che sabato sera aveva aperto un fascicolo per omicidio stradale.

Una dinamica piuttosto complicata quella dell'incidente avvenuto sabato quando Sigrid Tshope, intorno alle 17, sotto la pioggia, stava attraversando la strada lungo la statale a Marzocco con il suo cane al guinzaglio. Un furgone ha investito il cagnolino e si è subito fermato. Nello stesso istante il suv avrebbe travolto l'anziana, forse nell'atto di sorpassare, poi trascinandola fino a Senigallia, in Podesti, dove il corpo è stato trovato da alcuni passanti che hanno dato l'allarme circa mezz'ora dopo.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook Telegram di Vivere Italia .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereitalia Clicca QUI.





Questo è un articolo pubblicato il 21-11-2022 alle 20:15 sul giornale del 22 novembre 2022 - 11836 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dD8C





logoEV