SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
lancio di agenzia

Covid, in Italia rimane stabile l’occupazione delle terapie intensive

1' di lettura
172

ROMA - Nel periodo 14 dicembre - 27 dicembre 2022, l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,83 (range 0,77-0,99), stabile rispetto alla settimana precedente e sotto la soglia epidemica.

L'indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero, sebbene in lieve aumento, rimane sotto la soglia epidemica: Rt=0,90 (0,86-0,94) al 27/12/2022 vs Rt=0,87 (0,84-0,90) al 20/12/2022. Sono alcuni dei dati principali che emergono dal monitoraggio della Cabina di regia Iss-ministero della Salute sul Covid-19. Il documento evidenzia anche un lieve aumento dell'incidenza settimanale a livello nazionale: 231 ogni 100.000 abitanti (30/12/2022 -05/01/2023) vs 207 ogni 100.000 abitanti (23/12/2022 -29/12/2022). Il tasso di occupazione in terapia intensiva è stabile al 3,2% (rilevazione giornaliera ministero della Salute al 05 gennaio) vs il 3,2% (rilevazione giornaliera ministero della Salute al 29 dicembre). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale scende al 12,1% (rilevazione giornaliera ministero della Salute al 5 gennaio) vs il 13,0% (rilevazione giornaliera ministero della Salute al 29 dicembre). Tre regioni sono classificate a rischio alto ai sensi del DM del 30 aprile 2020, tutte per molteplici allerte di resilienza; dodici sono a rischio moderato e sei classificate a rischio basso. Diciassette regioni/ppaa riportano almeno una allerta di resilienza. Sette regioni/ppaa riportano molteplici allerte di resilienza.


Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 06-01-2023 alle 11:41 sul giornale del 07 gennaio 2023 - 172 letture






qrcode