SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITà

Femminicidio Roma, Avv. difesa: "Non c'è premeditazione, è stato un tragico errore"

1' di lettura 108

"Era depresso, forse voleva suicidarsi e ha posto fine alla vita di un'altra persona"

(Roma). "La depressione stava per sfociare in un gesto estremo, tanto che noi abbiamo sollecitato la struttura carceraria ad attenzionare il soggetto perché il tentativo suicidario è purtroppo possibile. A mio avviso, non si tratta di un omicidio volontario o preterintenzionale, qui parliamo di un tragico errore, di un soggetto che forse voleva porre fine alla propria vita e ha posto fine alla vita di un'altra persona. Non c'è stata alcuna premeditazione, era un rapporto tra due persone consenzienti, che avevano avuto modo di discutere". Così l'avvocato Fabio Taglialatela, difensore di Costantino Bonaiuti, l'uomo arrestato dalla Polizia con l'accusa di aver sparato alla sua ex Martina Scialdone, l'avvocata uccisa venerdì sera fuori da un ristorante in via Amelia nel quartiere tuscolano a Roma."Era in cura per difficoltà psicologiche- aggiunge il legale- Se tutti avessero fatto il loro lavoro questa ragazza sarebbe ancora viva, c'è stato un ritardo generalizzato". (Annalisa Ramundo/alanews)

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook Telegram di Vivere Italia .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereitalia Clicca QUI.




da AlaNews
www.newsby.it






logoEV
qrcode