SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITà

Arriva sciabolata artica di Attila, freddo polare in tutta Italia

3' di lettura 234

(Adnkronos) - Dopo il Ciclone Thor che ha colpito duramente il Meridione nelle ultime ore con venti di tempesta e mareggiate ecco il colpo di scena: arriva la sciabolata artica di Attila con crollo delle temperature anche al Sud e tanta neve lungo la dorsale appenninica.

Mattia Gussoni, meteorologo de iLMeteo.it, conferma che l’aria polare continuerà ad affluire da Nord probabilmente fino alla fine di gennaio con una recrudescenza gelida verso metà della prossima settimana.

Nelle prossime ore, il vortice instabile che sta colpendo il Sud si sposterà verso i Balcani portando maltempo anche sulle regioni adriatiche: è prevista neve diffusa dai 100 metri di quota delle Marche fino ai 300-400 metri della Calabria. Al Nord-ovest, in Toscana e in Sardegna sono attese ampie schiarite, cieli sereni che però hanno favorito stanotte una sciabolata gelida con minime decisamente sottozero, in particolare tra Lombardia e Piemonte.

Il tempo previsto per domani, domenica 22 gennaio, sarà simile a quello odierno con neve sul settore orientale e al Sud: attenzione tra la serata della domenica e le prime ore del lunedì a nevicate copiose tra Campania meridionale, Basilicata occidentale e nord Calabria. In queste zone la neve potrebbe arrivare ad accumulare fino a 40 cm oltre i 300 metri di quota nel peggiore degli scenari.

Lunedì 23 gennaio la sciabolata artica di Attila colpirà ancora il Sud ma soprattutto le regioni centrali adriatiche con accumuli ventati fino a 60 cm tra Marche meridionali ed Abruzzo: durante questo spostamento dei fenomeni più intensi verso Nord la neve potrebbe tornare anche in Emilia e zone interne del Veneto.

Insomma nelle prossime 72 ore il gelo e la neve saranno sempre più i protagonisti di questo periodo gelido del cuore dell’inverno. Sono attese temperature in pianura al Nord in media tra i -4°C di notte e i +3°C di giorno, al centro da 0°C a 5°C, al Sud da 3°C a 9°C, mentre in montagna avremo -15°C a 1500 metri e circa -25°C a 3000 metri: da notare i -20°C attesi nella zona di Livigno, i -8°C previsti ad Aosta e Cuneo e anche i -4°C di Milano, con le temperature percepite che raggiungeranno, a causa del vento, i -50°C sulle vette più alte delle Alpi. Insomma la sciabolata artica di Attila ci accompagnerà fino alla fine del mese soprattutto con la possibilità di una discesa di aria artica russa da giovedì prossimo. Oggi, sabato 21 gennaio - Al nord: asciutto, ma con nuvole sparse e forti gelate notturne. Al centro: maltempo sulle adriatiche con neve a bassa quota. Al sud: maltempo forte e neve in collina.

Domani, domenica 22 gennaio - Al nord: fiocchi in Emilia, tante nubi altrove. Al centro: neve in collina specie su Marche, Umbria e Toscana. Al sud: instabile con tanta neve in collina. Lunedì 23 gennaio - Al nord: neve in Emilia Romagna anche in pianura. Al centro: maltempo su adriatiche con neve a bassissima quota. Al sud: maltempo con neve a quote collinari. Tendenza - Sciabolata artica di Attila fino alla fine del mese con condizioni invernali.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook Telegram di Vivere Italia .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereitalia Clicca QUI.


da Adnkronos






qrcode