SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
lancio di agenzia

Intercettazioni indirette, proposta di Fi: "No ad arresto senza riscontro"

2' di lettura
142

(Adnkronos) - Il tema delle intercettazioni continua a essere centrale nella maggioranza di governo, dopo il dibattito scaturito dalle parole del ministro della Giustizia Carlo Nordio.
Alla Camera approda una nuova proposta di legge, targata Forza Italia, che punta a introdurre una stretta per le cosiddette intercettazioni 'indirette'. "Se due persone al telefono parlano di una terza persona, accusandola di un reato, questa non può finire in carcere", spiega all'Adnkronos il deputato forzista Tommaso Calderone, illustrando i contenuti della sua proposta. "Con questa pdl la conversazione 'indiretta' ha un valore probatorio affievolito. Ovvero, non è più sufficiente, come elemento probatorio, per arrestare una persona. Sono necessari i riscontri. Se Tizio e Caio, intercettati, dicono che Sempronio prende una tangente, con la nostra legge questa conversazione indiretta necessita di un riscontro: da sola, quella intercettazione non può essere rimessa al potere discrezionale del giudice". La proposta di Forza Italia introduce inoltre "una nuova fattispecie di reato" che prevede "una pena per gli agenti delle forze dell'ordine che non trascrivono le intercettazioni a favore di un indagato". Altro tema caldo è la questione della separazione delle carriere, cavallo di battaglia di Forza Italia. Sia il partito azzurro che la Lega hanno presentato diverse proposte di legge sulla materia. Calderone di Forza Italia ha firmato una di queste, presentandola a Montecitorio lo scorso 24 gennaio. Nell'incontro con il ministro Nordio, la premier Giorgia Meloni ha toccato la questione della separazione delle carriere ma ha rimarcato che il nodo andrà affrontato nell'ambito di una riforma organica della giustizia e non con iniziative 'spot'. Le vostre pdl vanno interpretate come un 'pressing' nei confronti della presidente del Consiglio? "Assolutamente no", risponde Calderone all'Adnkronos.  "Forza Italia ha sempre parlato di separazione di carriere. E' stato sempre uno dei progetti principali di Fi, ci mancherebbe altro. Oltretutto, la separazione delle carriere è uno dei punti del programma elettorale del centrodestra. Abbiamo solo presentato una proposta di legge in linea con quanto detto in campagna elettorale e in linea con le idee garantiste e liberali del nostro presidente Silvio Berlusconi". "La giustizia va riformata. Su questo siamo tutti d'accordo, ci stiamo lavorando tutti. Si troverà una sintesi pur con anime diverse", conclude il parlamentare forzista. 


Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 27-01-2023 alle 19:42 sul giornale del 28 gennaio 2023 - 142 letture






qrcode