SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITà

Trump incriminato, "decine di agenti per il trasferimento a New York"

2' di lettura 188

(Adnkronos) - "Decine e decine di agenti" saranno necessari per proteggere il trasferimento di Donald Trump da Mar-a-Lago a New York e poi al tribunale di Manhattan, dove si consegnerà alle autorità giudiziarie.

E' quanto rivelano fonti del Secret Service, il corpo preposto alla protezione di presidenti ed ex presidenti che sta preparando una sfida finora mai affrontata: accompagnare un ex presidente a essere arrestato. Con il viaggio di Trump a New York, previsto per lunedì, il giorno prima dell'udienza fissata per martedì, una squadra dell'ufficio del Secret Service di New York ieri ha già condotto un sopralluogo nella sede del tribunale di Manhattan, per verificare le vie di accesso ed uscita dall'edificio più sicure. La direttrice del Secret Service, Kimberly Cheatle, sempre ieri ha illustrato al suo team il piano teso a prendere tutte "le misure necessarie" a proteggere Trump da ogni eventuale pericolo, mettendo agenti a bolla intorno a lui per impedire che qualcuno si possa avvicinare. Ma anche ha anche voluto sottolineare che non è stato chiesto nessun trattamento di favore rispetto le procedure standard per la consegna alle autorità di un incriminato. Non sarebbe stata richiesta neanche la chiusura del tribunale al pubblico. Gli agenti del Secret Service saranno responsabili della sicurezza di Trump al momento dell'ingresso e dell'uscita dall'edificio. Mentre per i suoi spostamenti all'interno, oltre alle sue guardie del corpo, ci sarà il servizio di sicurezza del tribunale ad accompagnarlo nelle varie fasi, che prevedono le fotografie segnaletiche e il rilevamento dell'impronte digitali, prima dell'ingresso nell'aula di tribunale, alle 14.15 ora locale, le 20,15 in Italia, dove il giudice Juan Merchan gli notificherà le accuse. Per le quali lui si dichiarerà non colpevole, secondo quanto anticipato dai suoi avvocati. A garantire la sicurezza all'esterno del tribunale e lungo il percorso che il corteo di Trump dovrà coprire, vi sarà un massiccio dispositivo della polizia newyorkese che assicurerà la chiusura di diverse strade della zona. Il dipartimento ha già dato indicazioni agli agenti che solitamente operano in borghese di indossare l'uniforme quel giorno per meglio controllare eventuali manifestazioni di protesta. In allerta anche la Capitol Police nel timore che si possano verificare proteste anche di fronte al Campidoglio, teatro del drammatico assalto da parte dei sostenitori di Trump il 6 gennaio 2021. "Anche se le forze dell'ordine non stanno riscontrando nessuna specifica, credibile minaccia contro Capitol Hill, sono possibili manifestazioni di protesta", ha detto.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook Telegram di Vivere Italia .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereitalia Clicca QUI.


da Adnkronos






logoEV
qrcode