SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
lancio di agenzia

Berlusconi: “In Ue serve una svolta con una maggioranza di centrodestra”

2' di lettura
226

ROMA - "La maggioranza fra popolari, liberali e socialisti, che ha retto le istituzioni europee per molti anni, ha fatto il suo tempo".
Lo dice Silvio Berlusconi, intervistato dal 'Giornale' e auspica "una maggioranza di centrodestra in Europa" che "sarebbe una svolta importante e darebbe nuovo impulso al funzionamento delle istituzioni europee". "Tenere insieme forze che hanno visioni ed obiettivi diversi- spiega Berlusconi- porta solo alla paralisi o a soluzioni pasticciate. In Europa, come nei singoli Stati". Secondo il leader di Forza Italia "l'Europa ha acquisito una soggettività politica autonoma, processo che io considero necessario e fondamentale, è diventato sempre più importante che la sua guida assuma una connotazione politica chiara". Quanto alla collocazione europea del centrodestra italiano, Berlusconi considera "indispensabile che i nostri alleati italiani siano di questa partita. Se dentro o fuori dal PPE lo devono decidere prima di tutto loro". BERLUSCONI: HO SOFFERTO, MA MAI AVUTO PAURA E MAI SMESSO DI LAVORARE "Ho sofferto molto ma non ho mai avuto paura, nessuna sfida mi ha mai fatto paura, ho sempre avuto fiducia nell'aiuto di Dio, nelle capacità del personale medico e sanitario che mi ha assistito ed anche nella tenuta del mio corpo". Silvio Berlusconi ha raccontato anche la sua lunga degenza all'ospedale San Raffaele di Milano sottolineando che non ha mai smesso di lavorare, "in costante contatto con i miei collaboratori, i dirigenti e parlamentari di Forza Italia". Poi: "Ho sentito intorno a me l'affetto di tante persone- ricorda- ho ricevuto gli auguri di molti amici e anche di avversari politici, ai quali sono particolarmente grato. Ho avvertito l'abbraccio forte dei militanti azzurri e la simpatia di tanti italiani, anche sconosciuti". "Ma questa volta- aggiunge- c'è stata una cosa in più: la dedizione assoluta, la dolcezza e l'attenzione continua con la quale mia moglie Marta mi è stata vicina in ogni momento. Lei, i miei figli, mio fratello, mi hanno fatto sentire ogni giorno la bellezza dell'amore che e' in grado di dare una famiglia. In questo mi considero un uomo davvero fortunato". UCRAINA. BERLUSCONI: ATTO DI RESPONSABILITÀ PORSI PROBLEMA SOLUZIONE "Noi, lo ribadisco per l'ennesima volta, siamo parte integrante dell'Occidente, dell'Europa e della NATO e né da Forza Italia né dal governo italiano verranno mai indicazioni in contraddizione con questi impegni. Tuttavia porsi il problema di una soluzione, che ovviamente garantisca i diritti del popolo ucraino, è un atto di responsabilità", ha detto Berlusconi.


Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 04-06-2023 alle 13:27 sul giornale del 05 giugno 2023 - 226 letture






qrcode