SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'

lancio di agenzia
Calenda attacca Daniela Santanchè: “Chiarisca le vicende delle sue aziende”

1' di lettura
152

ROMA - L'inchiesta di Report ha puntato il faro su una serie di presunte irregolarità che sarebbero state registrate nelle aziende di Daniela Santanchè.
ministra della Cuultura in quota Fratelli d'Italia: aziende che vanno dal mancato pagamento di fornitori a dipendenti che aspettano ancora di ricevere il tfr dopo essere stati licenziati, passando per compensi altissimi, invece, per amministratori e membri dei Consigli di amministrazione. Il panorama che esce dall'inchiesta della trasmissione, oggi ripresa dai quotidiani, è abbastanza scuro: le due aziende Visibilia e Ki groups, da imprese quotate in borsa si rirtroverebbero oggi impoverite e 'rovinate', con dipendenti licenziati e operazioni finanziarie con fondi stranieri che hanno portato danni ai piccoli azionisti delle società. Sulla vicenda, va all'attacco di Daniela Santacnhè il leader di Azione, Carlo Calenda: "Le questioni sollevate necessitano di una risposta puntuale della ministra Santanché. Dipendenti non pagati, Tfr non erogati e cassa integrazione usata in modo fraudolento non sono accuse che possono essere lasciate cadere nel vuoto da parte di un Ministro. Aspettiamo chiarimenti": scrive su Twitter Calenda, con riferimento agli articoli di stampa che riportano le presunte irregolarità di gestione delle imprese facenti capo all'attuale Ministra del Turismo.







qrcode