SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
lancio di agenzia

Sipps: “A forio d’Ischia si parla di telemedicina, antibiotici, sport, immunologia, bioetica, ginecologia e sessualità”

6' di lettura
294

ROMA - Prende il via domani a Forio d'Ischia l'evento dal titolo 'L'officina delle idee, dei progetti e delle iniziative della Sipps, con i giovani pediatri, i meno giovani, i diversamente giovani'.

Fino a lunedì 25 settembre la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale ha organizzato un Consiglio Direttivo allargato, un incontro intersocietario che vedrà la partecipazione di oltre 40 esperti della salute dei bambini e degli adolescenti, l'uno di fianco all'altro per parlare dei documenti scientifici che stanno per essere portati a termine e di quelli che vedranno la luce nel 2024. "Tre giorni- spiega all'agenzia Dire il presidente Sipps, Giuseppe Di Mauro- in cui i pediatri di oggi si parlano, pensano e si confrontano con quelli di domani, i giovani pediatri specializzandi, lavorando tutti insieme e proiettati al futuro per stabilire cosa sia utile alla pediatria italiana nei prossimi anni. Tre giorni per cementare, qualora ce ne fosse bisogno, l'importante, continua e proficua collaborazione con la Federazione Italiana Medici Pediatri, la Fimp". Presso l'Hotel Grazia alla Scannella riflettori accesi, tra l'altro, su telemedicina, antibiotici, sport, immunologia e bioetica, documenti in dirittura d'arrivo, iniziati già da qualche anno "e che- sottolinea Di Mauro- termineremo quest'anno per poi distribuirli in formato cartaceo al Congresso nazionale Sipps, che si terrà a Bologna dal 23 al 25 novembre".Sull'isola campana si comincia dunque domani con la 'Consensus intersocietaria sull'utilizzo dei sistemi sanitari di telemedicina nell'assistenza in età pediatrica' e con la 'Consensus intersocietaria sull'impiego giudizioso della terapia antibiotica nelle infezioni delle vie aeree in età evolutiva'. Giuseppe Di Mauro tiene a ricordare che "il nuovo presidente dell'Istituto superiore di sanità, Rocco Bellantone, ha parlato di due criticità e di due impegni prioritari, al momento presenti in Italia: l'antibiotico resistenza e la ricerca migliore nell'immunologia e nelle immunodeficienze. Due argomenti che, come Sipps, porteremo avanti fino al termine dell'anno con documenti scientifici ad hoc". La prima giornata dell'evento si chiude con la 'Consensus intersocietaria il bambino e l'adolescente che praticano sport', mentre è la 'Consensus intersocietaria sugli effetti extrascheletrici della vitamina D' ad aprire i lavori di domenica 24 settembre. "Sono due- ricorda il presidente della Sipps- le tipologie di effetti della vitamina D: quelli scheletrici, ovvero quelli che si riflettono sulla salute delle ossa e che sono fondamentali nel primo anno di vita del bambino. Da tempo ormai, infatti, le Linee Guida mondiali confermano che è necessario assumere vitamina D. A livello di prevenzione, invece, si parla di effetti extrascheletrici: il nostro intento è quello di verificare in quali condizioni e patologie la vitamina D abbia documentati effetti preventivi, ad esempio nelle infezioni, nell'asma, la tubercolosi, nelle patologie immunologiche e allergiche". "La vitamina D non è la panacea per queste patologie- precisa Di Mauro- ma valuteremo con una rigorosa revisione sistematica della letteratura se la carenza di vitamina D può favorire l'insorgenza o peggiorare il decorso di queste patologie. Ricordo che oggi, in Italia, un bambino su tre è carente di vitamina D". I giovani pediatri, quelli meno giovani e i pediatri diversamente giovani animeranno poi il dibattito sulla Guida pratica 'Le immunodeficienze nell'ambulatorio del pediatra'. "Il pediatra di famiglia o il pediatra ospedaliero generalista- sottolinea Giuseppe Di Mauro- sono i primi che vedono il bambino. L'esperto è la persona adatta per la diagnosi ma è il pediatra generalista quello chiamato a farsi carico di riconoscere i campanelli d'allarme e sospettare una eventuale immunodeficienza, altrimenti si rischia di fare diagnosi molto tardive". La Sipps è da sempre molto attenta alle problematiche ginecologiche e sessuali delle giovani generazioni. Ecco che a Forio d'Ischia sarà presentato un vero e proprio opuscolo di ginecologia per le adolescenti e le famiglie. "Si tratta- informa Di Mauro- di un qualcosa di davvero innovativo, perché per la prima volta non presenteremo un documento scritto: ci saranno infatti circa 30 video di brevissima durata, più o meno due minuti, con domande e risposte. Sono video realizzati per i giovani con il linguaggio dei giovani, ma anche per i loro familiari, per supportarli nel dialogo con i propri adolescenti su problemi delicati"."Ciò che farà la differenza rispetto ai comuni video dei social- aggiunge- è che questi saranno realizzati da esperti pediatri e ginecologi pediatrici della Sipps e della Società Italiana di Ginecologia dell'Infanzia e dell'Adolescenza (Sigia), con la massima garanzia di una informazione corretta e altamente competente". Nella sessione 'Triage telefonico ed educazione alla salute' i pediatri faranno il punto sulle corrette risposte da dare al telefono, utilizzando sistemi tecnologici per fornire utili consigli e raccomandazioni ai genitori. Un problema che affligge sempre più giovani e che coinvolge direttamente le famiglie sono i disturbi del comportamento alimentare. A Forio d'Ischia i pediatri parleranno della Guida pratica per la diagnosi, la prevenzione e la terapia di primo livello per i DCA. "Se non si fa adeguata prevenzione e se non sono intercettati tempestivamente- ammonisce Di Mauro- i disturbi del comportamento alimentare possono portare anche al suicidio. Oggi sono troppi i ragazzi e le ragazze che hanno problemi legati a obesità e anoressia. Noi pediatri, generalisti ed esperti di nutrizione, gli psichiatri e gli psicologi discuteremo di DCA. Lo faremo tutti insieme, a ulteriore prova che le nostre Guide sono frutto del lavoro di professionisti impegnati in differenti ambiti della salute del bambino e dell'adolescente". Altra Guida al centro dei lavori della seconda giornata del Consiglio direttivo allargato Sipps è quella sulla 'Bioetica dell'età evolutiva'. Spazio, poi, all'analisi del 'WHO pocket book on primary care in pediatrics'. "È un libro dell'Organizzazione mondiale della sanità sulle cure primarie sul territorio nel mondo occidentale. A Sipps e a Fimp- dice orgoglioso Di Mauro- è stata data l'esclusiva possibilità di tradurre il volume in italiano". Lunedì 25 settembre spazio alle iniziative previste per il 2024. Dall'edizione del nuovo anno del congresso 'Napule è…Pediatria Preventiva e Sociale' all''Handbook in otorinolaringoiatria pediatrica', con focus sulla revisione sistematica del difetto selettivo di IgA e sui nuovi campanelli d'allarme per le Immunodeficienze. "Il 2024- conclude il numero uno della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale- si arricchisce poi della Guida pratica 'L'oncoematologia per il pediatra, prevenzione e diagnosi precoce'. Il convegno a a Forio d'Ischia sarà infine chiuso dalla sessione 'Cosa serve oggi ai pediatri italiani?'".


Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 22-09-2023 alle 10:20 sul giornale del 23 settembre 2023 - 294 letture






qrcode