SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
lancio di agenzia

“Viva l’Italia antifascista”: la Digos lo identifica alla Prima della Scala

1' di lettura
434

ROMA - Quando mancava poco all'inizio dell'atteso 'Don Carlo' per la Prima della Scala, un grido si è levato dal pubblico: "Viva l'Italia".

Subito dopo, un altro grido: "Viva l'Italia antifascista". Peccato che, in questo secondo caso, sia intervenuta la Digos e abbia proceduto all'identificazione del loggionista responsabile della frase. Si tratta di Marco Vizzardelli, appassionato di lirica e giornalista.  "L'ho buttata sul ridere, ho detto agli agenti che avrebbero dovuto legarmi e arrestarmi se avessi detto il contrario, 'viva l'Italia fascista', ma così no", ha raccontato lui stesso a quanto riporta 'La Repubblica'. IL SOSTEGNO DAL WEB L'episodio non è passato inosservato. Da ore campeggia sui social l'hashtag #VivaItaliaAntifascista, ma anche #identificarsi. I post, pubblicati su X, sono una lunga catena di sostegno a Vizzardelli e di rivendicazione di quello che la nostra Repubblica è, cioè nata dall'antifascismo, appunto.


Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 08-12-2023 alle 10:42 sul giornale del 09 dicembre 2023 - 434 letture






qrcode