SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
lancio di agenzia

Tajani “Domiciliari Salis in Italia se accordati anche in Ungheria"

1' di lettura
596

BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) - “Perché Ilaria Salis possa venire in Italia sotto gli arresti domiciliari, le devono essere accordati in Ungheria prima, non è un processo automatico”. Queste le parole del ministro degli Esteri, Antonio Tajani, durante un punto stampa tenuto prima della riunione informale di oggi con gli omologhi europei. “Noi stiamo lavorando perché vengano rispettati tutti i diritti di una persona detenuta. Non possiamo interferire nel processo penale, perché non è il nostro compito”, ha ribadito il ministro. Tajani ha anche espresso il suo disappunto sulla strumentalizzazione politica subita dalla maestra elementare detenuta in Ungheria: “se vogliamo aiutarla, meno si strumentalizza, meglio è. Il mio è un consiglio da padre di famiglia e da ministro degli Esteri”.

xf4/tvi/red





Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 02-02-2024 alle 20:37 sul giornale del 03 febbraio 2024 - 596 letture






qrcode