SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Ultimo weekend di gennaio con 20 morti sulle strade italiane

1' di lettura
416

Tra venerdì 26 e domenica 28 gennaio sono state 20 le vittime sulle strade italiane per incidenti, in leggero decremento rispetto al fine settimana precedente quando si contarono 21 vittime mortali. Lo ricorda l'ASAPS, Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale con sede a Forlì.

Di seguito la nota:

Le vittime più giovane sono state due ragazzi di 16 anni, quella più anziana un uomo di 92 anni. Le 20 vittime erano rispettivamente 8 automobilisti, 8 motociclisti, 3 pedoni, un passeggero di un furgone. Si è verificato anche un incidente plurimortale con due vittime.
Nel report è considerato il decesso di uomo di 45 anni che era rimasto gravemente ferito la scorsa domenica, un ragazzo di 18 anni deceduto dopo 9 giorni. Lo scorso fine settimana era rimasto ferito dopo caduta e investimento mentre "faceva surf" sul cofano di una auto. E un ragazzo di 18 anni deceduto il 21 gennaio.
ASAPS ha scelto di conteggiare, quando ne viene a conoscenza, anche i decessi che avvengono successivamente e oltre i 30 giorni dal sinistro, perché si tratta sempre di vittime della strada.


La fuoriuscita del veicolo senza il coinvolgimento di terzi è stata la causa di 7 incidenti fatali. 13 gli incidenti mortali avvenuti su strade statali e provinciali. Uno in autostrada. Fra le 20 vittime, 9 avevano meno di 35 anni.
Sono state 5 le vittime in Puglia, 3 in Veneto e Campania, 2 in Abruzzo, Sicilia e Lombardia, 1 in Toscana, Lazio e Sardegna.

In allegato PDF il report.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook Telegram di Vivere Italia .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereitalia Clicca QUI.




Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2024 alle 13:38 sul giornale del 05 febbraio 2024 - 416 letture






qrcode