SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
lancio di agenzia

Sgarbi: "No Mary Poppins per under 12 in Gb? Grave censura e negazione libertà"

1' di lettura
150

(Adnkronos) - "E' una forma di censura e una grave negazione della libertà e dell'intelligenza".

Così Vittorio Sgarbi commenta la controversa notizia che, in Gran Bretagna, vede la classificazione del film 'Mary Poppins' passata da 'film per tutti' a 'film per minori di 12 anni solo se accompagnati da persona adulta'. Il motivo dell'inasprimento sarebbe l'uso, nella pellicola del 1964, di un "linguaggio discriminatorio" secondo il British Boards of Film Classification (Bbfc), del termine "ottentotti" riferito agli spazzacamini con la faccia sporca di fuliggine. Termine, spiega l'organizzazione britannica, usato un tempo dagli europei bianchi per i popoli nomadi dell'Africa meridionale.  "Qualunque parola politicamente scorretta si registra nuovamente e si corregge, non c'è bisogno che te lo imponga un magistrato o uno Stato", tuona l'ex sottosegretario alla Cultura. Che scandisce: "La ratio di questa ondata di 'cancel culture' è originata dal timore che le persone non siano capaci di capire da sole, e di giudicare quello che va bene e che non va bene. E' grave".  


Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 28-02-2024 alle 19:06 sul giornale del 29 febbraio 2024 - 150 letture



qrcode